C'è chi scende e c'è chi sale - Settimana 5 per Crash Team Racing

C'è chi scende e c'è chi sale - Settimana 5 per Crash Team Racing

L’inverno avanza e insieme prosegue anche il nostro torneo dedicato a Crash Team Racing. Piano piano, l’8 dicembre si avvicina: come sappiamo, nel contesto dell’Esport Fest, si terranno proprio quel giorno le finali, tutte dedicate ai fortunati - e più talentuosi - giocatori che riusciranno a passare questa prima fase online: passeranno infatti solo i primi quattro classificati.

E a proposito, andando a dare un’occhiata alla classifica, a confermarsi capitani di questo torneo sono Oxide e FGTurismo che si rincorrono allegramente tra di loro mantenendo una buona distanza da tutti gli altri. Quasi altrettanto emozionante è però la sfida per il terzo/quarto posto con tre contendenti - Orso Bruno, Vacchiano e LogicalMacrochip - a giocarsi quella manciata di punti che consentirebbe l’accesso alla finale.

Come al solito la giornata si è stata giocata su cinque mappe: la prima è Colpo di Fulmine, molto tecnica e senza margine d’errore.

Come sappiamo, dall’inizio del torneo ma in particolare da questa giornata in avanti vincere significa guadagnare punti preziosi e questo Turismo e Oxide lo sanno. Partono subito in quarta bruciando tutti i loro avversari, seguiti a distanza da Praxysm e Karmazeed.

Ma la rimonta di Praxysm è davvero degna di nota: un piccolo errore di Turismo lo fa scivolare dalla battaglia primo-secondo posto al quarto.

Eccoci ancora All’Assemblaggio, una delle mappe più divertenti del gioco - di cui il buon Quaxpy detiene il record, riuscirà a vincere?.

Ancora una volta, dopo una partenza frizzantissima, Turismo si schianta insieme - sorprendentemente - ad Oxide: entrambi fuori dai giochi per questo giro, dove a dominare è il signor Vacchiano che prende letteralmente il volo.

Ma la vera star di questa mappa è Quaxpy, che finalmente riesce a dar prova delle sue capacità, sbloccandosi e riuscendo ad arrivare secondo.

Mappa retrò: molto bella ma sopratutto molto veloce, ci riserverà sicuramente dei sorpassi mozzafiato soprattutto nel triplo tornante. Mappa inoltre tutta da giocare con i Froggy, i famosi saltelli dedicati alle parti di pista meno agevoli.

La situazione sembra tornare ora alla normalità, con un Quaxpy che dopo aver tenuto per qualche secondo il primo posto torna al fondo della classifica, riportando Oxide in prima posizione e Turismo alla seconda.

L’Arena di Tiny è la seconda mappa più lunga del gioco, anch’essa molto tecnica e soprattutto una novità nel nostro torneo. Oxide rincorre per qualche giro Orso Bruno e riesce alla fine a superarlo, tagliandogli gli strada.

Continua la sfida affiancato invece da Vacchiano - che sembra su un’altalena infinita durante questa giornata - che risponde alle critiche con una nuova vittoria.

Per chiudere invece si torna su Colle Tempesta, la mappa più corta del gioco con le sue insidiosissime scorciatoie come quella del guard rail - dove l’errore di uno equivale all’errore di tutti - oltre ai precedenti due tagli.

Tra ghiaccio e pinguini, questo tracciato riserva la sua dose di sorprese ai nostri ignari piloti che un po’ alla volta, nel mezzo dei loro momenti di gloria, vengono colti in fallo da uno degli innumerevoli ostacoli posti sul percorso.

A vincere è Orso Bruno, seguito da LogicalMacrochip e Praxysm.

Complessivamente, questa serata è sicuramente coincisa con un momento non particolarmente felice per il nostro Logicalmacrochip, che lascia mettere a Vacchiano una piccola ma pur sempre consistente ipoteca sull’ambitissimo quarto posto.

Curiosamente, anche la situazione della testa della classifica vede un significativo cambiamento: i punti di distacco tra Oxide e Turismo salgono infatti da 2 a 14 e la cosa sicuramente non è da ignorare. Ma lo sappiamo, l’importante è superare la fase a gironi, e siamo quindi convinti che nelle prossime giornate questa sfida alla raccolta degli ultimi punti si farà più intensa e densa di sorprese che mai - saranno poi i Playoff e le finali a decretare davvero chi avrà il sangue freddo per reclamare il titolo.