EVC League of Legends: buona la prima per i campioni in carica

EVC League of Legends: buona la prima per i campioni in carica

Nel campionato esports ESL Vofafone Championship, EVC, di League of Legends vincono tutte le favorite della vigilia: qualche difficoltà per i QLASH, compatti e decisi i MOBA ROG.

Prima giornata in archivio per l’ESL Vodafone Championship di League of Legends che chiude i battenti senza alcun pareggio: quattro vittorie nella quattro partite disputate con le favorite dei pronostici che superano senza troppi patemi gli avversari e iniziano la rincorsa verso i primi posti del campionato. Una partenza attesa e che, visto il calendario, dovrebbe consegnarci quattro squadre appaiate in testa dopo la quarta giornata: solo allora, infatti, inizieranno gli scontri diretti tra le pretendenti al titolo con le altre quattro formazioni che dovranno accontentarsi delle briciole.

Da sottolineare nelle prestazioni della prima giornata le vittorie convincenti di Samsung Morning Stars e MOBA ROG. Gli SMS hanno passeggiato sui rinnovati Racoon, ancora troppo lontani dalla forma migliore per poter pensare di impensierire i top team. Prestazione sopra le righe, ma in realtà è ormai la normalità per lui, del botlaner Saddy che soprattutto nel primo game con Lucian ha mostrato chiaramente il perché è stato riconfermato nel roster titolare e di essere il campione in carica del torneo. I MOBA ROG non hanno invece nemmeno dovuto faticare troppo contro i Dropz. Nonostante le grandi potenzialità, il nuovo roster dei DRZ, proveniente in gran parte dalle giovanili degli Outplayed, deve ancora trovare la giusta amalgama e la cattiveria agonistica: mancano di “cazzimma”, direbbe il presidente del Napoli De Laurentiis. 

Qualche difficoltà nella prima uscita dei QLASH Forge, inseriti tra i favoriti assoluti nella Tier List del torneo. Chiara l’assenza di collante per quello che è un nuovo team, complice anche l’ingiustificata prestazione di Gabbo che in toplane soffre troppo Haruhiro dei Cyberground e mette in grande difficoltà i compagni. Alla lunga, per fortuna, viene fuori il maggior talento e livello qualitativo dei Q4G che sistemano la situazione controllando gli obiettivi e le strutture. Percorso quasi liscio anche per gli Outplayed che contro le Manguste incontrano resistenza solo nel secondo game: gli OP si fanno scappare qualche morte di troppo e tengono la partita in bilico fino al mid-game quando il neo-acquisto Rharesh si scatena e trova le uccisioni giuste per chiudere la partita. 

Sotto il profilo delle aspettative, come anticipato, le previsioni della vigilia sono state soddisfatte: solo vittorie attese in questi primi quattro match. In testa ai Power Ranking, ottenuti tenendo conto dei risultati storici nel campionato, descritti nella presentazione del campionato, e della Tier List dei team, si piazzano gli Outplayed con 1.072 punti, seguiti da QLASH Forge e Samsung Morning Stars, rispettivamente con 1.045 e 1.003 punti. Il dato più interessante è che si è ampliato significativamente il gap tra le Top 4 e Bottom 4: se prima dell’inizio del campionato la differenza era di 250 punti, adesso è di 358. È chiaro: una sola giornata non è sufficiente per fornire sentenze definitive ma appare indicativo di come si potrebbe evolvere il campionato.

In termini assoluti chi ha ottenuto un guadagno maggiore è stata la formazione degli SMS con 91 punti, seguita dai MOBA con 88, Q4G con 82 e OP con 72. Classifica differente se parliamo di dati percentuali. I migliori sono stati i MOBA ROG con un incremento del 10,11%, unico team in doppia cifra in questa statistica, rispetto al punteggio iniziale. I peggiori sono invece stati i Racoon con -45, con i Dropz a brevissima distanza e -44 punti. 

L’aspetto più interessante della prima giornata riguarda infine i ruoli decisivi. A fare la differenza in praticamente tutti i match è sempre stata la botlane che conquistato i punteggi e le statistiche migliori a fine game. Un dato interessante se si considera che tutte le corsie inferiori sono nuove: su otto giocatori totali solo uno, Saddy dei Morning Stars, è rimasto al suo posto rispetto allo split precedente, a cui si è aggiunto Fittle. Negli Outplayed sono arrivati Rharesh e DarkChri; Brizz e Bullet hanno unito le forze con i Q4G mentre Click e Guubu sono i titolari dei MOBA ROG. Quest’ultimo giocatore in particolare ha mostrato di trovarsi a meraviglia nei meccanismi della squadra: sarà interessante vederlo contro una squadra più titolata.

L’ESL Vodafone Championship riprende lunedì 15 ottobre con la seconda (trasmessa in differita) e terza giornata del campionato.

Close Menu