EVC Clash Royale - Serie A rivoluzionata per l'esport mobile numero uno

EVC Clash Royale - Serie A rivoluzionata per l'esport mobile numero uno

ESL Italia propone Clash Royale nel suo format principale e più prestigioso, cioè ESL Vodafone Championship (il torneo esport di riferimento in Italia) da due anni a questa parte ormai. Anche quando il torneo si chiamava EIC, cioè ESL Italia Championship, abbiamo avuto "l'occhio lungo" di includere una delle rivoluzioni più importanti del gaming contemporaneo, cioè il mobile, all'interno dell'esport contemporaneo italiano.

Ed oggi la rivoluzione arriva anche tra i nostri giocatori: la Sping Season 2020 del campionato Esports EVC, che inizierà esattamente tra una settimana, ha tantissimi volti nuovi (e anche qualcuno vecchio) che si sfideranno per strappare dalle mani di Rob il titolo di Campione d'Italia conquistato nella finale di EsportFest 2019.

La finalissima tra Mostema è Rob è ancora nei ricordi di tutti gli appassionati data la sua spettacolarità. Nonostante il nostro Campionato Nazionale ci abbia abituato, spesso, a recuperi incredibili (non è la prima volta che chi viene dalle loser bracket vince il titolo... qualcuno si ricorda di un certo Pasti?) quella tra i giocatori di Cyberground Gaming e Mkers è stata davvero una sfida al cardiopalma tra due campionissimi del gioco, uno vincitore anche di un torneo internazionale come il Dreamhack.

Ma allora perché tra gli otto partecipanti di questa Spring Season 2020 non è presente, appunto, Mostema?

La community italiana di Clash Royale è una delle più rispettate al mondo, quella con i talenti più cristallini, quella che sforna i giocatori migliori. Quattro assoluti protagonisti della scorsa EVC, Pasti, Ace, Mattiaa e Mostema appunto, sono stati chiamati a disputare il torneo spagnolo di LVP da altrettante squadre spagnole (anche se, in verità Mattiaa milita in quest'ultimo campionato milita nei Qlash che sono italiani).

Per un problema di diritti di esclusiva, purtroppo, non potranno quindi partecipare ad EVC ed hanno ceduto il loro slot ad altrettanti compagni di team. Per chi non lo sapesse, infatti, il posto in Serie A (nonostante Clash Royale) sia una competizione individuale), è della org e non del player.

Fatta questa doverosa premessa direi che è tempo di andare a presentare quindi chi saranno i protagonisti di questa nuova ESL Vodafone Championship. Rob probabilmente si sente già il titolo in tasca visto che dei top player rimane solo Chief Keef ad insediare la sua leadership ma... scoprirete ben presto che non è così.

Cominciamo con Rob, dei Cyberground Gaming. E' lui l'uomo da battere, il campione in carica, il player dei miracoli. Da zero a cento in pochissimo tempo, Rob si è approcciato relativamente di recente al competitive del gioco ed è subiro riuscito a vincere la principale competizione nazionale. Ora però deve difendere il titolo: per ora nessuno è riuscito a vincere EVC due volte di seguito quindi la statistica è contro una sua eventuale conferma ma siamo sicuri che Roberto farà di tutto per smentirla.

I Mkers, top team in italia per quanto riguarda il gioco, hanno deciso di "calare l'asso". Al posto di Mostema appunto indisponibile giocherà Bazaar, una vecchia conoscenza di ESL Vodafone Championship. Dominatore indiscusso della summer season 2019 Bazaar fu poi squalificato e annunciò anche il suo ritiro dal competitivo. La squalifica (forse punizione troppo severa) ora è finita e quindi il player dei Mkers è pronto a ritornare in pista. Per saperne di più su di lui vi rimandiamo alla sua intervista realizzata lo scorso anno e, soprattutto, alle sue giocate in streaming. Chi non l'ha mai visto giocare rimarrà, al 100%, stupefatto.

Samsung Morning Stars che ripropongono il finalista della Summer Season 2019 cioè Filo Rambo. Giocatore conosciutissimo in community e dal gameplay solido e veloce, torna dopo una stagione, quella Winter Season 2019 nella quale a lui era stato preferito Legge sempre dal team delle stelle. Al riscatto ottenuto con i propri manager, ora, deve affiancare quello giocato all'ultima torre: anche perché dopo il secondo posto a Milan Games Week gli SMS non hanno raggiunto nemmeno i playoff di Esport Fest. Vediamo se Napoli Comicon sarà amica o nemica di Filippo.

Luigi è una new entry del campionato. Partito dagli open qualifier è riuscito ad arrivare alla relegation dove ha trovato Davide Rooney, del team Qlash. Lì luigi, forse contro ogni pronostico, è riuscito a batterlo eliminando dal campionato uno dei team storici più importanti (i Qlash appunto, vincitori dell'edizione Summer 2019). In forze al team Elites Esports ovviamente, la sua è una prima volta e, come tutte le prime volte, ci aspettiamo che il player debba prima ambientarsi ai ritmi e al livello della Serie A per poi sfoderare tutte le carte, nel verso senso della parola, che gli hanno permesso la qualifica. Avere i giusti numeri ora non è sufficiente, bisogna dare di più e siamo sicuri che Luigi darà del filo da torcere a tutti.

Fizzo lo conosciamo bene perché lo scorso anno ha disputato la Serie A arrivando anche a disputare i playoff. Ha cambiato casacca però, dal team Totem Esports ora milita negli Emme Gaming ed è quindi il "sostituto" di Pasti. Chiaramente sulle sue spalle c'è una eredità abbastanza gravosa: come ben sapete Pasti è il primo campione di EVC e Fizzo deve riuscire a non far rimpiangere i recuperi all'ultima mongolfiera di Pasti è stato capace.

La storia di Solterino è super interessante. Aveva mancato la qualificazione alla scorsa Serie A per pochissimo. Fu infatti battuto da un certo Chief Keef proprio all'ultima partita e, dopo quello scontro, ne diventò un po' il coach aiutandolo ad arrivare fino ai playoff dello scorso anno. Ora però a vestire la maglia del suo ex "allievo" c'è proprio lui: sarà infatti con le Manguste Esports che Solterino parteciperà ad EVC Spring 2020. Saprà stupirci dando del filo da torcere ai giocatori della Serie A?

Kapo è il giocatore che gli Outplayed Esports schiereranno per questa stagione di EVC. Altro volto noto della community italiana, gioca da tantissimo, approda in Serie A perché chiamato dal suo team a sostituire l'indisponibile Ace che, però, doveva comunque gestire una partita di relegation per rimanerci, in ESL Vodafone Championship. Kapo è riuscito a vincere contro Mirko del Team Galaxy e quindi ha avuto già il suo battesimo del fuoco, contrariamente a molti altri. Chissà che questa preparazione anticipata forzata non possa essere un vantaggio almeno iniziale...

Ultimo degli otto protagonisti sarà Chief Keef che il nostro pubblico conosce molto bene. Vera e propria rivelazione dello scorso split il giocatore, ex Manguste ora Totem Esports, si è fatto notare come uno dei più estrosi e rapidi del campionato. Forte dei suoi altissimi piazzamenti in ladder mondiale Chief Keef ora è alla prova del nove, dopo aver giocato non benissimo le finali a Roma di Dicembre: non ha più scuse infatti, l'esperienza in LAN l'ha fatta ed è pronto per esaltare le sue qualità fino ad un assolutamente possibile primo posto.

Ecco quindi gli otto cavalieri in gara per questo grande torneo. Oggi come oggi, ad una settimana dall'inizio, sono ancora tutti a zero punti ma già tra un mese potremo già avere i primi verdetti e capire se certe aspettative sono state mantenute o meno. Da parte di tutto lo staff di ESL Italia ovviamente il migliore dei GLHF a tutti.

Mentre agli spettatori ed appassionati non possiamo augurare niente... perché siamo proprio SICURI che questa Spring Season 2020 sarà scintillante a dir poco! Quindi, ci si vede in streaming da mercoledì 26 Febbraio. L'appuntamento è sul solito canale: www.twitch.tv/esl_it

Articolo a cura di Simone "AKirA" Trimarchi

Close Menu