Brawl Stars Atto II: Carpe Diem nell'esport di EVC

Brawl Stars Atto II: Carpe Diem nell'esport di EVC

Distanze pesanti fra le prime quattro squadre del campionato esport ESL Vodafone Championship di Brawl Stars e le rimanenti: sono già sei i punti di distacco in un campionato che sembra viaggiare su due binari.

La seconda giornata del campionato nazionale di Brawl Stars non ha riservato particolari sorprese, confermando quanto visto già nel Day1 con le vittorie di tutte le squadre già vincenti. Nonostante partite altamente spettacolari, e in molti tratti anche divertenti grazie al prezioso commento di Nemos e Gigi, questi risultati mostrano una chiara e netta separazione tra i due blocchi unici e indistinti del campionato: le squadre della top 4, che sanno approfittare del minimo errore avversario e sanno sempre cogliere gli attimi decisivi a loro favore, e quelle della bot 4 che durante gran parte delle partite riescono a tenere testa agli avversari, salvo avere enormi difficoltà a chiudere i match.

Il dato che questa sorprende ancora di più è che nessuna squadra è riuscita a strappare almeno una mappa agli avversari: le partite si sono tutte chiuse sul 2-0 in favore della squadra vincente, senza quindi mai andare a giocarsi la vittoria su Ricercati, mai utilizzata in questa seconda giornata. Qlash, Mkers, Outplayed e Beat Gaming hanno offerto prestazioni non solidissime ma decisamente superiori a quelle avversarie, ancora troppo indietro in termini non tanto di gioco quanto di mentalità e cinismo.

I risultati del Day 2 dell’EVC Brawl Stars: spiccano i perentori 2-0 in tutti i match disputati

La prima conseguenza è che la distanza tra la quarta e la quinta classificata è già di sei punti: le prime quattro sono tutte a due vittorie mentre le rimanenti quattro a 2 sconfitte su due partite disputate. Comandano in particolare Mkers e Outplayed in virtù del loro differenziale mappe, ancora pulito: entrambe sono tuttora imbattute anche nel computo delle singole modalità. Dietro di loro Qlash Forge e OutSiders - Beat Gaming con un differenziale di 4-1. Questi ultimi sono probabilmente la sorpresa del campionato: era difficile ipotizzare di trovarsi già in una posizione di questo tipo dopo appena due giornate ma è anche pur vero che finora non hanno affrontato nessuna delle altre squadre più accreditate. La vera prova del nove arriverà non prima della quinta giornata, quando incontreanno gli Outplayed. Prima di allora attenderanno Astron Racoon e Manguste Esports, contro cui avranno l’occasione di incrementare ulteriormente il proprio vantaggio in classifica.

Da notare, e ricordare, che saranno due le squadre che finiranno in relegation, ovvero a rischio retrocessione: una lotta che già adesso sembra all’ultimo brawler tra Manguste, Racoon, Totem Esports e Clash2It.

La classifica attuale del campionato: comandano i Mkers e Outplayed per differenza mappe

Il Match of the Week. La partita che mostra l’essenza di quanto detto finora sulla differenza non di prestazioni, quanto di mentalità, è quella tra Mkers e Manguste. Un match la cui essenza si concretizza su Footbrawl. Le Manguste non solo resistono contro il team favorito per la vittoria finale del campionato ma giocano a viso aperto guadagnando il controllo del campo per buona parte del match. Zimma, Pgnl e JackFrost mettono più volte in difficoltà i Mkers, sfiorando il gol in numerose occasioni ma senza mai trovare l’azione decisiva.

Se le Manguste attaccano in modo deciso e convinto, i Mkers si difendono in maniera egregia, riuscendo a respingere ogni tentativo di assedio. A tratti è sembrata una classica partita dell’Italia calcistica negli anni del catenaccio puro con difesa ferrea e contropiede. Il risultato è che dopo due mappe, compresi i rispettivi supplementari, nessuna delle due formazioni è riuscita a segnare un singolo gol. È necessario il terzo re-match per assegnare la vittoria che va nelle mani dei Mkers, finalmente cinici alla prima chiara occasione dell’intera partita. A decidere le sorti è un tiro di Link, arrivato quattro secondi dopo l’inizio dei supplementari, che si infila nell’angolo sinistro della rete approfittando dell’eliminazione in contemporanea di due avversari: Pgnl, rimasto da solo contro due, non può che certificare la sconfitta in una partita a lungo dominata ma in cui le Manguste non sono mai riuscite a cogliere l’attimo per portarsi in vantaggio.

Brawler vs Brawler. Se la scorsa settimana appena una giornata non era sufficiente per delineare un trend nelle preferenze dei team in merito ai Brawler, con due playday all’attivo inizia adesso a intravedersi qualcosa di sostenuto, in particolare riferito ai più colpiti dai ban. Ogni squadra ha infatti la facoltà di togliere dalla disponibilità degli avversari un singolo personaggio per l’intera durata del playday. Tra i più colpiti c’è indubbiamente il pinguino più amato e al tempo stesso odiato dalle squadre: Mister P. Sia Clash2It che Outplayed lo hanno bannato in entrambi i playday, mentre i Racoon solo una volta per un totale di cinque nell’arco di due giornate. 

Le statistiche in merito ai ban che hanno colpito Mister P

Dietro di lui seguono Tick e Maxine, entrambi al 18,75% di ban rate. In particolare Tick è stato finora il target fisso dei Qlash Forge che non lo ha voluto lasciare disponible né nella partita contro i Clash2It né contro i Totem Esports. Ancora più indietro Sandy, con il 12,50% di ban rate e infine tre brawler tutti e alla stessa percentuale del 6,25%: Tara, Carl ed Eugenio, tutti bannati una sola volta. Tali statistiche, come accennato, non sono in alcun modo definitive o significativamente attendibili ma iniziano a fornire un’importante indicazione su cosa aspettarci nelle prossime partite. 

Tutti i brawler bannati finora e le relative statistiche

La mappa del tesoro. Alcune statistiche importanti iniziano a delinearsi anche in termini di mappe. Questa volta non come ban ma scelta delle varie squadre. Nel Day2 di ESL Vodafone Championship in particolare la mappa più utilizzata su Arraffagemme, ovvero la modalità inaugurale delle varie Bo3, è stata Miniera Rocciadura che sale da un 12,50% di scelta a un solido 37,50%, diventando di fatto una delle preferite dalle squadre e giocata in questo playday in 3 partite su 4: solo in Clash2It vs Outsiders non si è vista. Non a tutti porta fortuna però, anzi. Solo gli Outplayed sono finora riusciti a vincere su questa mappa quando è stata da loro scelta, mentre per tutte le altre squadre non è stata determinante per la vittoria. C’è anche da sottolineare che sembra essere la preferita dalle squadre minori con l’unica eccezione, appunto, degli OP.

La più scelta in assoluto in campionato su Arraffagemme rimane però Arco Dopio, preferita sei volte su sedici in maniera eterogenea dalla varie squadre ma in particolare dai Mkers che l’hanno scelta sia nel Day1 che nel Day2 e su cui vantano al momento il 100% di win rate. Molto variegata invece la situazione su Footbrawl con otto mappe utilizzate finora contro le cinque di Arraffagemme e le appena 4 di Ricercati: su tutte la più scelta è Campetto che vanta il 31,25% di preferenze. Nessuna partita, come già menzionato, è arrivata alla terza mappa, rendendo inutili le scelte dei team su Ricercati: tuttavia Arena stratificata e Prateria dei Serpenti rimangono le preferite. 

È Miniera Rocciadura la mappa più scelta nel Day2 di EVC Brawl Stars (su Arraffagemme) ma non a tutti ha portato fortuna

Lo spettacolo di Brawl Stars torna martedì 10 marzo, come sempre in diretta streaming su Twitch. All’orizzonte nessun big match tra le prime quattro, con Outplayed e Mkers che sembra possano continuare nella loro striscia vincente. Gli occhi di tutti saranno allora puntati sugli altri due match: attenzione a Qlash Forge vs Manguste e Outsiders vs Astron Racoon. Le rispettive sfidanti, Manguste e Racoon, sono chiamate a dimostrare qualcosa di più rispetto a quanto fatto vedere finora, soprattutto viste le aspettative della vigilia. Contro Qlash e Outsiders potrebbe essere l’occasione per invertire il momento no delle squadre e iniziare finalmente anche per loro a macinare punti in campionato. 

Gli appuntamenti della terza giornata



Close Menu