CSGO e Gruppo B di EVC: speedtest - tutto molto veloce

CSGO e Gruppo B di EVC: speedtest - tutto molto veloce

La serata inaugurale del girone B dell’ESL Vodafone Championship Spring 2020 verrà ricordata per la rapidità con la quale Qlash e Manguste sono stati  in grado di neutralizzare completamente HG ed IGP.

Tutti ci siamo lanciati in pronostici un attimo dopo che sono stati resi pubblici i gironi di ESL Vodafone Championship Spring 2020 e non pensiate che i fattori principali delle scelte siano state antipatie o questioni personali; semplicemente il girone B era e si è poi dimostrato, con un dislivello importante tra i team coinvolti.

La sfida più attesa era sicuramente Qlash vs HG, ma nonostante i tanti nomi di esperienza coinvolti la discriminante fondamentale è stata, come spesso accade, la preparazione.

Da un lato i Qlash, uno se non l’unico team di Counter-Strike: Global Offensive con i vari impegni europei a tenerli sempre pronti alla battaglia; dall’altra gli HG che dopo una qualificazione convincente hanno avuto alcuni problemi di formazione costringendoli a chiamare per la serata un sostituto all’ultimo secondo.

Oltre alle evidenti difficoltà di partenza, gli HG già dal veto hanno dovuto fare delle scelte importanti come quella di togliere de_train e di lasciare quindi ai Qlash de_inferno come prima mappa da giocare. Sarebbe stato difficile comunque, ma mettere a disposizione dei propri avversari una mappa che conoscono alla perfezione e hanno giocato nelle ultime settimane praticamente sempre, impegni europei compresi, non si è rivelata una mossa convincente.

Dopo la vittoria con le pistole degli HG e l’apparente possibilità di partire con il piede giusto, i Qlash (al momento giocavano in difesa) mettono in chiaro le gerarchie andando a conquistare sette round consecutivi; sommando anche i round in attacco e mettendo nell’equazione un solo round perso, i Qlash ne faranno altri nove di fila chiudendo la prima mappa per 16-2.

Anche se la seconda mappa, de_dust2, per caratteristiche garantisce anche ai team meno strutturati (ma con buona potenza di fuoco) la possibilità di giocarsela, non era affatto scontata la reazione degli HG dopo la batosta iniziale. Lottano e provano a vendere cara la pelle ma uno SparkeR che ancora una volta riesce ad avere un ADR (danno medio per round) oltre i 100 è implacabile; finisce 16-12 per i Qlash che in attesa di essere messi realmente alla prova conquistano un posto ai playoff.

Lo scontro tra Manguste vs IGP inizia con alcuni spunti interessanti con entrambi i team che hanno avuto delle qualifiche “clamorose”. Non fraintendetemi, nella ESL Vodafone Championship Spring 2020 partecipano i migliori team italiani e loro vincendo contro avversari seppur tecnicamente e a livello di esperienza più forti, hanno dimostrato di potere stare in questo palcoscenico. Senza girarci però troppo intorno, il match decretava chi per questa stagione partiva con il titolo di “sorpresa” e anche se passerò come ripetitivo, vincere significava un posto assicurato ai playoff.

Interessante la scelta degli IGP di puntare a de_vertigo come prima mappa del match, magari con l’idea di prendere alla sprovvista gli avversari. L’inizio però non è come si aspettavano, con tante difficoltà e un rodaggio che gli garantisce un pò di concretezza solo nella parte finale della propria difesa con quattro round consecutivi e poco altro. Brave invece la Manguste a mantenere alta la guardia e nonostante aver perso anche il secondo round di pistole, conquistano otto degli ultimi nove round andando a chiudere la mappa per 16-10.

A questo punto è evidente che saranno problemi per gli IGP ma, probabilmente, nessuno pensava di questa identità. Su de_dust2, seconda mappa della sfida, il ritmo è lo stesso della prima con le Manguste che sbagliano davvero poco e fanno sembrare tutto facile.. e poco importa l’ennesimo round di pistola perso. In attacco non danno mai tregua, andando spesso a concretizzare piazzando la bomba e dunque a mantenere un’economia solida; in difesa chiudono l’opera quasi con il pilota automatico liquidando la pratica per 16-7.

La prossima settimana, durante la messa in onda della seconda puntata del girone B dell’ESL Vodafone Championship Spring 2020, scopriremo chi si aggiudicherà l’ultimo posto in semifinale e saluteremo definitivamente un altro concorrente.

Close Menu