Giro di boa per l'EVC di Clash Royale: intervista a Luigi

Giro di boa per l'EVC di Clash Royale: intervista a Luigi

Procedono queste settimane particolari per la Penisola e prosegue EVC di Clash Royale: nonostante le avversità generali e la presenza di un solo caster in studio per ESL è importante in queste settimane continuare a regalare al proprio pubblico emozioni e spettacolo. L'esport può insegnare molto al mondo degli eventi e al mondo del calcio: tutti possonog giocare #restandoacasa mentre grazie ai caster e al lavoro della regia si può comunque osservare le partite e dare a tutto il pubblico un prodotto godibile anche in piena emergenza covid-19.

Ed ESL Vodafone Championship di Clash Royale, forse tra tutti i campionati che stiamo portando avanti, sembra quello con più sorprese e più spettacolo. Nonostante la mancanza di alcuni grandissimi giocatori impegnati in LVP e impossibilitati a partecipare, le varie partite sono state difficilmente leggibili e spesso indecise.

Per quanto riguarda la terza giornata di scontri andiamo a vedere quali sono stati i risultati in immagine per poi commentare la partita che ci ha sorpreso di più e quindi introdurre il nostro nuovo ospite.

Vanno in scena subito Rob e Filo Rambo, il campione in carica e il finalista di Milan Games Week. Parte benissimo il primo con un deck Golem che gestisce in maniera perfetta. Come al solito di Rob si apprezzano la gestione delle risorse e la concretezza nell'usare uno specifico deck. La risposta di Filo non si fa attendere e il secondo game si conclude con un dominio abbastanza indiscusso da parte del giocatore dei Dive con un colpo finale di principessa, scoccato poco prima di morire, che gli vale la partita. Da lì in poi Rob spegne la luce e cambiando una sola carta rispetto alla partita precedente mette in cassaforte prima sempre con Golem e poi con un deck Gigante Royale molto aggressivo schierando la valchiria che risulterà fondamentale per counterare il barile goblin di Filo Rambo.

Nella seconda partita Chief Keef si esibisce contro un irriconoscibile Bazaar, ormai alla sua terza sconfitta consecutiva. Il giocatore dei Totem è in grande forma e vince la sfida delle curatrici. La carta infatti è stata usata da entrambi i player a turno ma Keef sembra avere una padronanza dei mezzi molto superiore a quella dimostrata in giornata due. Finirà tre a zero eda Bazaar ovviamente, nonostante il forzato stop che l'ha visto allontanarsi dal competitivo di Clash Royale, ci si aspetta qualcosa in più. Il nostro augurio va proprio a lui: siamo convinti che gli basterà qualche settimana per raggiungere la forma da schiacciasassi che ha sempre avuto.

La terza partita è tra Fizzo e Kapo ed è sicuramente la serie più indecisa e spettacolare.

In cinque partite, finirà infatti 3 a 2 per Fizzo, vediamo tutti i tipi di deck e quasi tutte le carte. Dal Cacciatore alla Gabbia Goblin, tutte le unità hanno avuto un po' di riflettori addosso ma a brillare è stato soprattutto l'arciere magico, da entrambi i lati. Grazie alla sua freccia a lunga distanza è riuscito ad essere decisivo in più di un game sferrando in partita due gli ultimi colpi alla torre del giocatore degli Emme Gaming. Abbiamo postato comunque poco sopra il video della sfida integrale, recuperatevelo perchè ci sono alcuni momenti davvero emozionanti.

Ed arriviamo ad uno dei nuovi volti del campionato, Luigi, che dopo la vittoria contro Bazaar della settimana scorsa cercava davvero la consacrazione e l'ha trovata. Solterino è un avversario d'esperienza che ha già dimostrato quanto può essere pericoloso contro tutti. Eppure Luigi riesce a vincere per 3 a 1 utilizzando deck praticamente inediti e dimostrando una maestria davvero rara. Vedere G1 per credere e la "cimigelo" che tanto andava di moda un po' di tempo fa ma che sembrava sparita dal meta. Tra l'altro è il primo giocatore a farci vedere il bocciatore, e lo giocherà per più di un game portandolo più volte alla vittoria.

Abbiamo pensato di intervistare Luigi in quanto proveniente dai tornei di qualificazione. E' una vera e propria New Entry che ora in classifica si trova saldamente a sei punti pronto a stupire nuovamente. Ne approfittiamo per mostrarvi la classifica dopo 3 giornate

Dicevamo, ci voleva un'intervista a qualcuno che vive il campionato sulla sua pelle per la prima volta quindi siamo andati a sentire che cosa ne pensa Luigi su un po' di argomenti. Ma bando alle ciancie e cominciamo!

AKirA: Ciao Luigi e buongiorno! Come ESL siamo molto contenti di vedere player "nuovi" del campionato far bene ma prima di entrare nel dettaglio di queste prime 3 giornate parliamo un po' di te: chi sei, cosa fai nella vita, come ti sei avvicinato a Clash Royale competitivo?

Luigi: Ciao sono Luigi Jr Cofrancesco, nella vita al momento sono disoccupato, ho iniziato a giocare a Clash Royale dall’uscita e mi sono avvicinato al competitive un anno fa con le Manguste. Si ho disputato dei bei qualifier giocando contro player che potrebbero essere benissimo in "Serie A"

AKirA: Dicevamo della tua prestazione in campionato: battuto Solterino che era in formissima in giornata 3, battuto Bazaar nettamente in giornata 2, unica sconfitta per ora contro Fizzo. Eppure sei arrivato addirittura dalle open cup di qualificazione. Come ci sei riuscito? Quale è il tuo "segreto"?

Luigi: Ho voluto provare ed è andata bene. Il mio segreto? Cerco sempre di leggere la giocata dell’avversario e di anticiparla.

AKirA: Già entrare in un torneo così importante non è facile, figuriamoci parteciparvi agli alti livelli di gameplay che stai dimostrando: sembra addirittura che tu stia crescendo col tempo. Come ti senti in questo momento? Dove pensi di poter arrivare?

Luigi: Al momento mi sento abbastanza in forma e vorrei accedere alle fasi finali.

AKirA: Quest'anno mancano tanti grandi nomi nel panorama di CR al campionato perché impegnati in LVP (pasti, ace, Mostema, legge), pensi che avrebbero influito sullo spettacolo offerto da EVC? Credi saresti stato in grado di giocartela anche al loro livello? Secondo te quale è la situazione del competitive di Clash Royale in Italia?

Luigi: Sicuramente, loro sono molto forti. Beh credo di si, comunque anche i player attuali sono di ottimo livello. La situazione del competitive in Italia sta crescendo ed è a buon punto.

AKirA: Clash Royale è un gioco che viene molto criticato dai gamer PC o console in quanto mobile e "pay to win", nonostante il competitive sia tutta un'altra situazione. Se potessi aggiungere delle feature al gioco da consigliare ai programmatori quali sarebbero? E cosa invece ti piace e ti ha colpito così tanto da convincerti ad impegnarti nel gioco?

Luigi: mmh non so come gioco lo trovo molto bello. Magari alcuni bilanciamenti andrebbero fatti meglio, pero’ resta comunque un gioco anche bello da guardare. Mi sono impegnato da subito, con il passare del tempo ho voluto provare con il competitive.

AKirA: Gli Elites Esport, il team in cui militi, sono un team molto conosciuto Ti stanno supportando in questo campionato? Credi che far parte di un team così famoso (uno dei più famosi in Italia direi, almeno a vedere il follower su instagram) sia d'aiuto? Senti una certa pressione addosso vestendo i loro colori?

Luigi: Gli Elites sono stati fondati da un gruppo di youtuber e influencer, composto da Fius Gamer, Ohm, T4tino ed enry lazza. Si mi sono d’aiuto e mi danno molto supporto. Un po’ di pressione la sento dato che è la competizione più importante a livello italiano.

AKirA: Direi che è tutto, Luigi grazie ancora per il tuo tempo. Anche per te ovviamente la domanda finale e conclusiva è la stessa che per l'intervista di Solterino. Carta preferita? Mazzo preferito all time?

Luigi: Carta preferita la domatrice mentre mazzo preferito Loon Freeze, l'ultimo usato proprio nella sfida contro Solterino

Close Menu