EVC Clash Royale: parla l'ex campione nazionale Rob prima della finale

EVC Clash Royale: parla l'ex campione nazionale Rob prima della finale

La finalissima del Campionato Nazionale di Clash Royale, cioè ESL Vodafone Championship, è alle porte. Si terrà infatti il 27 maggio la giornata che decreterà il nuovo campione e, come da tradizione, questi non sarà il campione uscente.

In EVC di Clash Royale, infatti, nessuno è riuscito a confermare la sua corona per due edizioni consecutive. Quattro campionati, finora, quattro campioni diversi: Pasti nella prima edizione, Mattiaa nella seconda, Rob nella terza e ora, proprio quest'ultimo, non giocherà la finalissima e possiamo riconfermare quindi la "maledizione" di EVC di Clash Royale.

Ma si tratta davvero di un sortilegio? O più di un calo di motivazioni per chi vince la finale e successivamente abbassa la propria performance?

Prima di giocarci le finali di questa Spring Season 2020, siamo andati proprio a sentire la voce di Roberto Botinaj, in arte "Rob" dei CyberGround Gaming.

AKirA: Ciao Rob. Quest'intervista è molto particolare perché è l'unica post campionato, post stagione regolare ed è inutile girarci intorno, cominciamo dalla fine: subito dopo l'ultima giornata hai annunciato il tuo ritiro dalla scena competitiva di Clash Royale... E' tutto vero? Tutto confermato? Puoi raccontarci come hai maturato questa decisione? 

Cyberground.Rob: Ciao Akira, sto bene in questo periodo di malattia e spero lo sia altrettanto anche tu e chi ci segue da casa. È dall'inizio dell'ultimo split di EVC che sentivo di non riuscire a godermi il gioco come di solito facevo e nella mia testa è maturata l'idea di un ritiro che si è concretamente avverato poche settimane fa. Per quanto amo sto gioco sarà difficile dirgli addio per sempre, quindi non escludo che questa sia una lunga pausa e possa esserci un ritorno in futuro. Ma per ora sento di aver fatto la cosa giusta.

AKirA: Sei il campione nazionale in carica ma, anche quest'anno, si conferma la "maledizione" di EVC di Clash Royale, nessuno è riuscito a confermarsi dopo aver vinto un'edizione: che è successo in questa stagione per te? 

Cyberground.Rob: Secondo me non si tratta di una maledizione perché in un gioco come Clash Royale, con i suoi continui stravolgimenti di meta, confermarsi al top è più difficile di quanto già non lo sia in altri giochi e lo abbiamo visto. In questa stagione mi è mancata la lucidità di chiudere i match che davvero contavano. Sono partito con un 4-0 senza però avere scontri diretti sui miei diretti avversari per la top2. Contro Fizzo e Solterino bastava una win tra i due per fare top2 ma non è arrivata. Potevo fare scelte migliori in certe occasione ma in generale sono contento di come ho giocato, però ho trovato di fronte due player davvero in forma e a loro vanno i miei complimenti per la top2.

AKirA: Parliamo invece della precedente stagione, quella in cui hai vinto alle finali di Esport Fest. Raccontaci la tua esperienza dal tuo punto di vista. Io, che ero lì, dal mio non posso che raccontare di un giocatore straordinario che si è ripreso in un momento davvero difficilissimo ed è riuscito ad agguantare una vittoria che Mostema stava facendo sembrare impossibile...

Cyberground.Rob: Esport Fest è stata incredibile. Ho avuto la possibilità di conoscere tantissimi ragazzi della community e sono molto contento di aver stretto amicizie che vanno oltre Clash Royale. La vittoria contro Mostema è stata ancora più incredible, arrivare dal loser bracket e battere due volte di fila il campione europeo della Dreamhack è stato un sogno. Lui era sicuramente il favorito quel giorno, ma avevo ancora l'amaro in bocca dopo aver perso di pochissimo contro Mattiaa al Milan Games Week ed ero determinato a portarla a casa quel giorno. La preparazione dei deck è stata eccellente (ringrazio il mio coach di fiducia Nico RY), anche mentalmente ero molto tranquillo e sono riuscito a dare il 100% senza farmi influenzare dalle emozioni.

AKirA: In questo campionato sei comunque andato molto bene, sia chiaro. Hai però perso i playoff con Bazaar, alla fine si è ridotto tutto in una singola, crudele, best of one: cosa è successo in quella partita? Come valuti il tuo avversario? 

Cyberground.Rob: Bazaar è potenzialmente il miglior talento in Italia. Aveva quittato per mesi e non è stato semplice all'inizio riadattarsi per lui, ma appena ha ingranato ha cominciato a battere tutti come era prevedibile. Sul bo5 contro di lui c'è poco da dire, è stato indubbiamente superiore e ha meritato la vittoria.

AKirA: Secondo te il livello in Italia, anche grazie ad EVC, si sta continuando ad alzare e anche questa edizione è stata super competitiva con volti nuovi che sono riusciti a ritirarsi un grande spazio. Concordi con questa affermazione o pensi che i vecchi giocatori italiani siano inarrivabili per skill?

Cyberground.Rob: Sono un ragazzo di 19 anni che vive in Piemonte. Sono uno studente all'ultimo anno del liceo scientifico e tra poco (se il covid permette) dovrei diplomarmi. Ho intenzione di laurearmi e ho diversi progetti per il futuroma non vi spoilero niente ahahaha. 

AKirA: Purtroppo avevo tante domande da farti e mi sono quasi dimenticato di farti presentare: Chi è Roberto Botinaj fuori dallo schermo dello smartphone? Anni, provenienza, professione, aspirazioni, ecc

Cyberground.Rob: Delle new entry la mia preferita è il pescatore, purtroppo in questo momento totalmente ingiocabile, ma adoravo le sue meccaniche. La carta che secondo me ha impattato di più il gioco negli ultimi mesi è stata indubbiamente la curatrice, con la sua unica e a dir poco frustrante abilità di mantenere in vita allo sfinimento le truppe e poter cambiare le partite per una minima interazione che va nel verso giusto. 

AKirA: Chi vedi favorito per la vittoria finale tra Filo, Bazaar, Fizzo e Solterino?

Cyberground.Rob: È molto difficile, chiunque ha le carte in regola per vincere. Io azzardo un Filo Rambo, perché ha la capacità di sorprenderti quando meno te lo aspetti.

AKirA: Una domanda che avrei voluto fare un po' a tutti in community, da sempre. Mi sembra che quella di Clash Royale sia veramente una famiglia più che una community: in tutti gli eventi vi ho sempre visto uniti, uscire insieme, divertirsi, ecc. Mi sbaglio o effettivamente vi volete un gran bene? Quanto ti ha aiutato nella tua crescita personale come persona la community di Clash Royale?

CyberGround.Rob: Sì la community è molto affiatata. Lo scopo principale di tutti è ovviamente emergere a livello internazionale oltre che nazionale e capita spesso che ci si alleni a vicenda e ci si diano consigli tra noi italiani. Poi su Clash Royale è molto semplice conoscere gente e stringere amicizie per tutti i player grazie alle varie community dei clan più importanti.

AKirA: Rivedo ancora il tuo bacio alla coppa nel 2019: quanto hai cercato quella vittoria e quanto ti ha fatto bene? Ti ricorderai Esport Fest per un bel po' di tempo o sbaglio?

Cyberground.Rob: Come ho accennato prima, quella vittoria me la sono andata a prendere con tutto me stesso. Sentivo che era la volta buona e fortunatamente così è stato. Ho davvero bellissimi ricordi di quei giorni a Roma che porterò nel cuore per molto tempo. 

AKirA: Rob, che dire, da parte mia non posso che augurarti il meglio per i tuoi progetti di vita futuri e dirti che sono stato uno dei tuoi primi supporter: vedere la tua crescita from zero to hero mi ha veramenhte ricordato i bei tempi dell'esport e ci tenevo a dirti che mi spiace che tu abbandoni la scena competitiva: c'è qualche possibilità di vederti comunque nel prossimo campionato?

Cyberground.Rob: Apprezzo molto le belle parole Akira e ti ringrazio per aver creduto in me. Non so minimamente come si evolverà questa mia "pausa" dal gioco, quindi non saprei rispondere concretamente ma un mio ritorno nel prossimo split non è assolutamente da escludere.

AKirA: Siamo arrivati al momento dei saluti, grazie per il tuo tempo Rob e, ovviamente, deck preferito e carta preferita all time 🙂

Cyberground.Rob: Carta e deck preferito non posso non dire golem che ho davvero giocato in tutte le versioni possibili. Ma il classico rimane sempre: golem, strega notturna, cucciolo di drago, fulmine, tornado, barile barbarico, megasgherro, boscaiolo. Grazie dell'intervista e un saluto a tutti!