EVC Spring Season CSGO - Un, dos, tres

EVC Spring Season CSGO - Un, dos, tres

Il playday più lungo dell’ ESL Vodafone Championship Spring 2020, spalmato su due giorni, ci ha consegnato i tre nomi che saliranno sul podio stagionale.. anche se i due gradini più importanti rimangono una sorpresa.

Lasciatemelo dire, che spettacolo. Lo so che non bisognerebbe cominciare così un articolo ma chiunque ha seguito in diretta le partite (potete recuperare con le repliche, non temete) capirà il mio stato d’animo.

La settimana “speciale” dell’ ESL Vodafone Championship Spring 2020, spalmata tra giovedì con la finale UB e semifinale LB (rispettivamente della parte alta del tabellone o UB e parte bassa del tabellone o LB) e venerdì con la finale LB, era molto attesa. I migliori quattro team della stagione e c’è poco da controbattere numeri alla mano, si sono sfidati senza esclusioni di colpi per un posto nella storia del campionato.

Il primo match, quello tra Qlash vs HSL, era per molti visto come una “finale” anticipata e le aspettative sono state rispettate.. almeno per quanto riguarda la conclusione.  Va detto infatti, che le prime due mappe sono servite più a creare la suspance e la giusta dose di carica, più che a darci match combattuti.

Sia de_train mappa scelta dai HSL, che de_inferno scelta dai Qlash, hanno dimostrato ancora una volta come sia difficilissimo anche a questi livelli, avere un map pool completo (tradotto, una conoscenza approfondita su tutte e sette le mappe disponibile in competitiva).

Nei vari binari di de_train sono infatti gli HSL ad avere la meglio nonostante una prima parte di match più sudata del previsto. Le doti del team vengono esaltate in difesa, concedendo solo un round ai Qlash e andando a vincere per 16-8.

Solito risultato di 16-8 ma a parti invertite su de_inferno, dove i Qlash sembrano sempre a proprio agio. Nonostante i due (ennesimi) round di pistola persi, non sembrano mai in difficoltà riportando così la serie in parità.

Tutto viene deciso nella terza e decisiva mappa de_nuke e come nei migliori film americani, non bastano i trenta round regolamentari a decretare i vincitori. Sarà infatti dopo i tempi supplementari (o meglio definiti overtime o OT) che gli HSL riusciranno ad imporsi 19-15, conquistando la seconda gran finale in due anni; per i Qlash sicuramente un pò di amaro in bocca ma li rivedremo in finale LB.

Il Giovedì continua con il terzo incontro di stagione tra Elites vs ExAequo e nonostante siano stati i primi ad avere la meglio nelle precedenti apparizioni, il risultato non era scontato; la sconfitta, che significherebbe uscita dal torneo in quarta posizione, non è un risultato appagante per nessuno dei due.

La prima mappa, quella scelta dagli ExAequo è de_overpass dove nella prima metà di partita si combatte a “momentum” nel senso che entrambi i team si spartiscono tre/quattro round per volta a testa. Gli Elites provano la fuga nella seconda metà della mappa, con nove round consecutivi, ma sul filo del rasoio gli ExAequo riescono a salvarsi portando il match in OT. Una fatica in fin dei conti inutile visto che saranno comunque gli Elites ad imporsi per 19-16.

E’ tutto molto difficile per gli ExAequo ora, anche perchè la seconda mappa è de_dust2 e per caratteristiche gli Elites possono esaltarsi in questo tipo di mappe. Come di consueto nella prima parte del match entrambi i team si eguagliano in termini di risultato ma è ancora una volta sulla distanza che gli Elites riescono a fare un salto di qualità. Con un momentum di cinque round consecutivi, rompono gli equilibri aggiudicandosi per 16-12 la mappa e la vittoria che vuol dire podio assicurato e finale LB. Un peccato per gli ExAequo che nonostante tutto hanno dimostrato di poter lottare con i migliori.

La prima ed unica partita disputata di Venerdì nell’ESL Vodafone Championship Spring 2020 è quella tra Qlash vs Elites, una finale anche se “solo” della parte bassa del tabellone, con molto fascino.

I Qlash provano a cambiare subito le carte in tavola andando a scegliere de_vertigo come mappa inaugurale della sfida ma forse un pò distratti (gli avversari avevano la scorsa settimana dimostrato di saperla giocare) e troppo sicuri nella propria preparazione (la sera prima un aggiornamento del gioco aveva modificato in diversi punti la mappa stessa, lasciando diverse incognite) prendono una bella batosta.

Partono in attacco e dopo aver perso un round di pistola, con bomba piazzata e in vantaggio 2vs1, finiranno la prima parte di match sotto di ben nove round. Buona ma non sufficiente la reazione in difesa, sono infatti gli Elites ad aggiudicarsi un ottimo 16-7.

Su de_mirage è invece una sfida senza esclusione di colpi. I Qlash trovano una maggior costanza fino a portarsi a quattordici round e ipotecando così il pareggio di serie momentaneo ma poi arriva un blackout. Gli Elites ci credono fino in fondo e con la consapevolezza di poter chiudere subito la finale LB, tirano fuori i muscoli e con sei round consecutivi completano la rimonta per poi andare a vincere per 16-14.

Per i Qlash due sconfitte consecutive e fatali che gli danno solo la terza posizione finale, mentre gli Elites si aggiudicano la gran finale dove troveranno nuovamente gli HSL dopo lo scontro durante la fase a gironi.

Per l’ESL Vodafone Championship Spring 2020 arriva il momento di riposarsi o meglio prepararsi. La prossima sarà infatti una settimana di preparativi, con la gran finale che si disputerà online il 07 Maggio a partire dalle H:20.00 sempre e solo su https://www.twitch.tv/esl_it.