Brawl Stars incanta, gli Outsiders stravincono

Brawl Stars incanta, gli Outsiders stravincono

Gli Outsiders - Beat Gaming conquistano il trofeo dell’ESL Vodafone Championship confermando il cammino della regular season: sono i primi campioni nazionali di Brawl Stars.

Primi alla fine della stagione regolare, primi nel winner Bracket, trionfatori nella Grand Final: imbattuti dal primo all'ultimo giorno di campionato. Gli Outsiders non hanno semplicemente fatto il compitino, sono passati da semi-sconosciuti della scena italiana a dominatori assoluti della prima edizione dell’ESL Vodafone Championship di Brawl Stars. Se prima della fase finale i team avversari potevano nutrire qualche speranza di vittoria, con il senno di poi non hanno mai avuto alcuna chance: gli Outsiders si sono infatti imposti nelle loro tre partite disputate, semifinale, finale e Grand Final sempre per 2-0, lasciando solo le briciole di un paio di mappe agli avversari. Iva “ILeon” Leon, Nalief Mario “Sub_Z3r0” Yarrah Velarde e Andrea “Soidebresa” Belluati hanno compiuto un’impresa titanica che li ha resi a pieno diritto i primi campioni dell’ESL Vodafone Championship 2020.

Outsiders, Outplayed, Mkers e Qlash: queste le quattro squadre finaliste che hanno conquistato l’accesso all’ultima fase dei playoff per giocarsi il titolo. Testa di serie gli Outsiders, primi in regular season, poi i Mkers, secondi, seguiti da Qlash Forge e Outplayed, rispettivamente terza e quarta e già vincitori del primo turno playoff ai quarti di finale. I primi a fare le spese dello splendido stato di forma degli Outsiders sono stati gli Outplayed, un avversario che ha mostrato ottime individualità e potenzialità ma troppo povera di sinergia se paragonata a quella degli Outsiders. Il movimento sinuoso e ritmato sulla mappa ha consentito ai giocatori capitanati da Sub_Z3r0 (più volte MVP delle partite) di conquistare il primo scalino verso il trofeo. 

Contestualmente dall’altro lato del tabellone i Mkers guidati da Ema vincono di misura sui Qlash Forge sia su Arraffagemme che su Footbrawl, con Maru che segna il gol decisivo nella terza mappa. Una partita lunga e combattuta che ha mostrato gli indubbi passi avanti compiuti dal Qlash Forge lato prestazioni corali, come già aveva anticipato Lucas nel video introduttivo prima della finale. Migliorie tuttavie insufficienti per avere la meglio sui Mkers, squadra ormai consolidata che alla lunga ha sempre, o quasi, la meglio sugli avversari.

Outsiders e Mkers confermano così i risultati ottenuti in precedenza, bissando le vittorie registrate contro Outplayed e Qlash Forge in regular season. OP e Q4G finiscono così in Loser Bracket: chi perde è fuori. E anche in questo caso si confermano i risultati già visti in campionato: Atom, Lucas e SergioXL conquistano l’accesso alla finale del loser bracket ma con grande difficoltà. Partono male, malissimo su Arraffagemme che sarebbe tranquillamente potuto essere un 2-0 secco se gli Outplayed di Savi, LinD e Mr_LeNain non avessero commesso un errore decisivo: poi ci pensa LeNain a chiudere i conti per il primo game. Poi su Footbrawl sale in cattedra SergioXL che porta la partita in parità sull’1-1, costringendo gli OP a giocarsi l’avanzamento nel torneo su Ricercati. Si decide tutto nella terza mappa in una lenta ed estenuante danza di nervi in cui nessuno dei due vuole fare non la giocata migliore ma il minor possibile di errori: a uscirne vincitori alla fine sono proprio i Qlash che in rimonta vincono il primo turno del Loser Bracket.

Nella finale di Winner Bracket questa volta gli Outsiders faticano leggermente più del previsto vincendo su Arraffagemme solo nella terza mappa, grazie a una giocata corale finalizzata da SoiDeBresa che raccoglie da terra quattro gemme e scappa via con l’abilità suprema di Piper. Una giocata che rimarrà negli annali della storia dell’esports italiano. Su Footbrawl il compito è più semplice: un 2-0 pulito che conduce i Mkers nel Loser Bracket e gli Outsiders nella Grand Final con il punteggio già a loro favore fissato sull’1-0.

I Mkers riaffrontano così i Qlash nel rematch della semifinale. Lucas e compagni rischiano addirittura di fare il colpaccio avvicinandosi tantissimo alla prima vittoria in stagione contro i Mkers. Dopo la prima vinta su Arraffagemme, un singolo errore nella seconda li condanna più mentalmente che fisicamente, cadendo nella trappola psicologica della paura di vincere: una vittoria apparentemente in mano che Maru riprende per le cuffie. Stesso identico discorso su Footbrawl: ancora in vantaggio 1-0 i Qlash Forge si fanno recuperare e rimontare dai Mkers. E in terza mappa, ad appena quattro secondi dalla fine dei supplementari (niente rigori, si sarebbe andati al rematch) Ema, a soli 300 punti vita, recupera la palla e la consegna a Link che con un gran tiro da fuori, complice la presenza della ultimate, segna il gol decisivo che riporta la propria squadra a giocarsi il titolo contro gli Outsiders

Si parte subito da Footbrawl con gli OS in vantaggio 1-0 perché arrivati dal Winner Bracket senza alcuna sconfitta. Ma la musica non cambia e il resto dei Mkers scompare, come già accaduto in regular season all’ultima giornata e nella finale del tabellone principale. Il Championship Point già in seconda mappa: i Mkers perdono la prima 1-0 ma si portano quasi subito sull’1-1 in quella decisiva. A 1 minuto e 18 secondi dallo scadere naturale del tempo SoiDeBresa decide che gli avversari hanno fatto abbastanza. Nello scontro nella zona centrale di mappa i Mkers perdono due membri e gli OS tentano di approfittare subito della superiorità numerica. Sono gli ultimi concitati momenti dell’intero campionato: Sub_Z3r0 conquista la palla, la passa a ILeon che consegna un pallone decisamente scottante a SoiDeBresa. È suo il gol della vittoria, deposto in rete con appena 140 punti vita. Ema fa solo in tempo a tornare in vita e a elminare il giocatore degli OS senza però riuscire a evitare che il pallone entri in porta.

È l’ennesimo 2-0 degli Outsiders. Ma è soprattutto la fine di un campionato avvincente, dinamico ed emozionante: gli Outsiders sono i campioni dell’ESL Vodafone Championship 2020 di Brawl Stars